Le coccinelle volano

persone_che_potresti_conoscere

Lascia un commento

Esiste un motivo per cui certe persone non le conosci, fingi di non conoscerle oppure ti sei dimenticato di conoscerle.
Ma è un motivo che evidentemente sfugge agli amministratori di Facebook.
Al di là di quanto, infatti, potrebbe renderti lieto mandare finalmente a cagare quel caro vecchio amico delle elementari che, solo perché era più alto di mezzo centimetro, si divertiva a  pugnalarti con la penna bic, quando Facebook ti consiglia delle amicizie, puoi stare sicuro che nella galleria delle “persone che potresti conoscere”, tranne rarissime eccezioni, troverai esclusivamente:
A) utenti sconosciuti con cui condividi soltanto un amico che peraltro amico non è, trattandosi di quel tizio dal nome turco che ti inviò la richiesta all’epoca in cui ti eri appena iscritto e che non cancelli solo perché ancora ti riprometti di scrivergli per chiedergli del perché dell’amicizia;
B) quella cugina più grande che non vedi e non senti da un quindicennio, ma nel cui sguardo riconosci la stessa profondità di quando ti costringeva a sorbirti  le sue imitazioni delle coreografie  di Non è la Rai, roba che, al solo pensiero, ti faresti brillare come una bomba ciquena;
C) panteroni di varia natura e nazionalità, che non importa che tu sia uomo o donna, tanto ti perseguitano lo stesso, alla stregua delle spam con le pubblicità del viagra;
D) ex fidanzate/fidanzati del tuo/della tua attuale fidanzato/fidanzata, che, quasi sempre sfoggiano un’idilliaca immagine di profilo in coppia, mentre il tuo/la tua attuale fidanzato/fidanzata, sebbene state insieme da quattro anni, ancora mantiene la stessa tristissima immagine di Snoopy/Hello Kitty di quando l’hai conosciuto/conosciuta, a conferma di quanto gli ex (degli altri) talvolta ci vedono lungo;
E) gente con cui non hai assolutissimamente nulla in comune e con cui nemmeno vorresti mai avere qualcosa.
In sostanza, accettare un suggerimento di amicizia da Facebook è come convincersi della bontà dei matrimoni combinati, dove il fine di chi propone è probabilmente nobile, ma la pochezza di chi accetta è innegabilmente triste.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...