Le coccinelle volano

Chiedimi di restare

17 commenti

image

Chiedimi di restare,
come se questa notte
non ci avesse già privati
della luce più bella.
Se aspetti ancora,
del nuovo giorno
scopriremo il fallace inganno
e, mesti, rimpiangeremo l’ardire,
come eroici vigliacchi
tramortiti dal vento.
Ma ora che il mondo è uno spauracchio silente,
ora che il tempo è una falena morente,
ora soltanto,
chiedimi di restare.

Annunci

17 thoughts on “Chiedimi di restare

  1. Resta. Soprattutto qui su wp 😉😘

    • Se me lo chiedi così…😉😊

      • Come va la situazione laggiù? Tempo fa leggevo di una crisi di cui qui non si sa più nulla…aggiornaci tu!

      • Dunque… È un periodo di forti proteste e scioperi in tutti i settori. C’è una forte crisi politica, molti scandali venuti a galla ed il popolo è molto fomentato contro la classe politica al governo. Economicamente, è un periodo di fiacca rispetto agli anni scorsi. Gli investitori sono molto cauti, il dollaro è molto forte…e l’euro non ti dico (quando sono arrivata, ad aprile, il cambio era a 2.8, mentre alcune settimane fa era arrivato a 4.5). Se fossi scandinava, mi preoccuperei, ma sono italiana e ho avuto esperienza diretta di crisi ben peggiori, sia politiche che economiche. Gli stessi brasiliani, e faccio riferimento a persone di larghe vedute e che hanno la fortuna di appartenere a classi sociali più abbienti, smentiscono il problema, inquadrandolo come una strategia mediatica, senza alcun fondamento, studiata apposta per impaurire e manovrare il popolo, in gran parte impantanato nella miseria e analfabeta. Insomma, ci sono pareri molto discordi riguardo la reale portata di questa crisi. Se vuoi la mia opinione, è una crisi per nulla comparabile a quanto sta succedendo in Europa e facilmente superabile. Il problema del Brasile, però, sono i brasiliani. Li adoro sotto molti punti di vista, ma è innegabile il modo in cui la loro semplicità e leggerezza ne freni la crescita. Vivono in un paese grande quanto gli Stati Uniti, ricco di risorse e libero da calamità naturali. Potrebbero fare cose grandiose e, invece, per lo più si accontentano di ciò che hanno, affidandosi alla filosofia del “se deus quiser”. Se diventassero più ambiziosi e meno succubi delle novelas, non avrebbero rivali. Ma ogni popolo ha il suo tallone d’Achille e, da italiana, ho poco diritto di giudicare il modo in cui i brasiliani sprecano le loro opportunità.

      • Wow che analisi lucida…grazie davvero. Qui da noi ormai c’è silenzio assoluto…io ho molti clienti che han sedi in braziu perciò mi interessa….

      • Prego 😊 tranquillizza i tuoi clienti. Il solo mercato interno è così grande da garantire una buona salute per tante imprese, anzi, e questo lo so da fonti certe, molto spesso le catene di produzione non riescono a stare al passo con le richieste. Un buon consiglio sarebbe quello di investire, e tanto, sulla selezione e sulla formazione del personale. In un paese in cui la manodopera è a bassissimo costo e altrettanto basso è il tasso di disoccupazione, succede che uno dei maggiori problemi con cui le aziende devono fare i conti è la professionalità dei dipendenti e, di conseguenza, la qualità del prodotto finito. Le percentuali dei materiali di scarto sono il cruccio di tantissime aziende. Se poi aggiungi che, al momento, i clienti locali hanno i cordoni della borsa stretti, perché continuano a sentir parlare di crisi (senza sapere però spiegare come o perché), eccoti configurato uno dei motivi che, a mio avviso, sta rallentando l’economia e creando tanto allarmismo.

  2. Bellissime parole e la foto è incredibile!

    http://www.micoluberti.com

  3. Nel mio piccolo ti chiedo solo di continuare a scrivere… 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...