Le coccinelle volano

Una storia d’amore o quasi 

10 commenti

Si erano lasciati dopo tanti anni di fidanzamento. Suppongo la loro storia fosse cominciata ai tempi della scuola. Una storia di quelle che abbiamo vissuto quasi tutti: il primo amore, sarà per sempre, non posso vivere senza di te e non ci lasceremo mai.

Invece si lasciarono, ma ne ignoro il motivo. Magari EmmErre me lo pure disse, ma non me lo ricordo. 

Lui trovò subito un’altra, una straniera pare, ma credo non faccia differenza. 

Lei no, lei rimase da sola. All’inizio, nemmeno la prese male. Certe storie si trascinano più per abitudine che per amore e se finiscono fa poca differenza. Ne approfittò per riprendere seriamente a studiare. Fuori corso già da tre anni, magari era la volta buona per mettersi sotto con gli esami e riuscire a laurearsi.

Fu proprio all’università che conobbe EmmErre. Stessa età, stessa facoltà, entrambe lasciate da poco. Ottimi presupposti per diventare amiche del cuore.

Cominciarono a frequentarsi, a studiare insieme, io vengo a casa tua, tu vieni a casa mia, etc.

Ma, col tempo, la novità dell’essere tornata single, si trasformò nel terrore di rimanerlo per sempre e l’idea di tornare con l’ex, all’inizio esclusa categoricamente, cominciò a non sembrarle più così malvagia. 

Me lo confidò EmmErre.

In realtà, tutto ciò che so di questa storia mi fu raccontato da EmmErre. 

EmmErre era così: quando la incontravo ci teneva ad aggiornarmi sulle sorti di tutte le persone di sua conoscenza, soprattutto di quelle che io non conoscevo personalmente. Prima mi parlava tantissimo di sé, poi delle vicine di casa, poi delle amiche e, se avanzava un po’ di tempo, mi chiedeva come stai. Ma, di solito, di tempo non ne avanzava mai.

Non che mi importasse. Il pensiero che, quanto le raccontassi, potesse diventare di pubblico dominio era un buon deterrente per non raccontarle nulla.

Tornando alla storia, dopo circa un anno da single, lei provò a tornare con lui. E lui tornò. Senza alcuna difficoltà, senza tentennamenti. Mi piaceva pensare che, alla fine, avesse trionfato l’amore, anche se, secondo EmmErre, la facilità con cui erano tornati insieme dipese molto dal fatto che pure lui, conclusasi brevemente e in fretta la storia con l’altra, si fosse scocciato di stare da solo.

Le cose andavano abbastanza bene. Stare lontani aveva convinto entrambi di non poter fare a meno l’uno dell’altra (e non solo perchè nessun’altra persona se li sarebbe filati, come malignamente EmmErre sosteneva). La relazione era molto più stabile, più adulta, più matura. Una relazione basata sulla lealtà, sulla fedeltà e sulla fiducia, vorrei aggiungere, ma non posso. 

Non è certo per fiducia, infatti, che una sera, approfittando di una distrazione, lei si appropriò del telefono di lui. Se si fosse limitata a controllare la lista chiamate e i messaggi, non avrebbe avuto nulla da riferire ad EmmErre e, di conseguenza, la sottoscritta non avrebbe avuto nulla di interessante per cui ricordarsi e scrivere di questa storia. 

Ma lei non si limitò a controllare solo la lista chiamate e i messaggi. Lei ispezionò anche l’archivio video e foto. 

– E quindi che ha fatto? Lo ha lasciato, giusto?- Chiesi sbalordita. 

– Macché! – Mi rispose EmmErre.- Anzi, adesso parlano di matrimonio! 

– Che cosa?! Scusa, ma mi hai appena detto che lei ha trovato ed ha assistito a dei video in cui lui si accoppia selvaggiamente con l’altra! Come si fa a tollerare una cosa del genere? 

– Beh, sì, non posso negare che è una brutta cosa e che lei c’è rimasta male, poverina. Ma gli ha chiesto di cancellarli, lui le ha promesso che lo farà e hanno rifatto subito pace.

Rimasi senza parole. Alcune situazioni bisogna viverle per giudicare, ma questa storia ancora resta tra le peggiori storie d’amore (o non amore) che abbia mai visto o sentito. Alla fine, i due si sposarono davvero, ancora stanno insieme e hanno un paio di figli. Lei non si è più laureata, ma che lui abbia poi cancellato davvero quei video non mi è dato sapere. Dovrei chiederlo a EmmErre, ma ho smesso da un bel po’ di ascoltarla. Penso che in pochi mi biasimeranno per questo.

Annunci

10 thoughts on “Una storia d’amore o quasi 

  1. Certo, molto bizzarro il tipo…ma c’è gente che si tiene per ricordo ciocche di capelli, che vuoi che sia un video porno! 😂

    • A me è sempre sembrata molto più bizzarra lei, quel tipo di donna che pur di non rimanere zitella accetta qualunque cosa. Ps: io mi tenevo per ricordo gli involucri delle caramelle Club che un ragazzo mi offriva 😊 Ci scrivevo su la data e le tenevo piegate e impilate in una scatola da bomboniera. Eh…quanta bizzarria 😊!!

  2. E i biglietti del cinema, non li conservavi?
    Per me vale la regola del meglio soli che male accompagnati…e infatti.. non è che poi aveva ragione lei…mi sta venendo il dubbio..

  3. No, perché era un amore non corrisposto il mio 😔. Se mi avesse anche solo chiesto di andare al cinema, ma sarebbe venuto un infarto. Devo quindi ringraziarlo per avermi salvato la vita 😉. Quella lei, per me, non avrà mai ragione. E te lo dice una che ha sempre sopportato parecchio e a cui stare sola piaceva davvero!

  4. Che tu abbia smesso di ascoltare EmmeErre non è da biasimare. Ancora più saggio sarebbe non “parlarle”, tuttavia. Per il resto che dire se non “contenti loro …” 😉

    • Allora sono saggia, perché ho smesso di parlarle da un bel po’. Nessun litigio, il normale allontanamento di due persone che, se non fossero state parenti (è mia cugina), nemmeno si sarebbero mai incrociate. Spero per loro che siano veramente felici. Anche se io avrei avuto grosse difficoltà!

  5. Che dire… Una volta che il video è cancellato il fatto non è successo …!

  6. Una storia d’amore è sempre una storia d’amore!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...