Le coccinelle volano

Bestsellers

13 commenti

dsc_5502

Incoraggiata dal successo di romanzi nel cui titolo figura il nome comune di un parente- cito ad esempio “Mia sorella è una foca monaca”, “Mia madre non mi ha mai spazzolato i capelli”, “Mia suocera beve” etc.- ho deciso di avvalermi delle mirabolanti avventure della mia famiglia per elaborare altrettanti titoli di altrettante storie di altrettanto impatto.

MIA MADRE POTEVA ESSERE LA CANTANTE DEI ROXETTE
Trama: La  madre della protagonista è nata il 30/05/1958 esattamente come la cantante dei Roxette. La protagonista, invidiosa, un giorno si mette a spulciare su Wikipedia, alla ricerca  di un’eventuale celebrity con cui condividere i natali. Quando scopre che, in effetti, ha il compleanno in comune con una persona nota e che quella persona è Paris Hilton, la protagonista rimane così impressionata, da cadere in uno stato di profonda deficienza. Si salverà grazie all’intervento di un impiegato dell’anagrafe che, mosso a pietà, manometterà il certificato di nascita, cambiando l’anno e riducendole l’età di un decennio.

MIO FRATELLO NON SA CANTARE
Trama: All’età di 14 anni, durante una sera d’estate, la protagonista decise di chiudere suo fratello fuori al balcone,  minacciandolo di non farlo rientrare, finché non avesse cantato ad alta voce il ritornello di Don’t look back in anger degli Oasis (quello che fa: soooo seellliiiiii kiiiiiiiid vuueeeeiiiiii!!!!!!!!). I balconi di casa della protagonista, però, affacciavano sulla piazza del paese, che a quell’ora era affollatissima. Tra le tante persone, seduto su una panchina, c’era pure un ragazzo che le piaceva, il quale per tutto il tempo tenne lo sguardo puntato in alto, a guardare il fratello della protagonista in ginocchio che strepitava, mentre lei, da dietro ai vetri, si atteggiava a direttore d’orchestra. Il ragazzo che le piaceva si mise con un’altra e la protagonista rimase single per molti, molti altri anni ancora.

MIA ZIA CONTRABBANDAVA MUTANDE COL BUCO
Trama: La protagonista ha una zia che ha vissuto parte della giovinezza in America e che, in virtù di questo, ha un armadio pieno di vestiti megagalattici. Infatti, per il Carnevale del 1996, si rivolge alla zia, affinché le presti quella tutina aderente color argento, che le aveva visto addosso durante l’ultima edizione della festa del paese e che faceva tanto effetto apollo 13. La zia, però, nasconde un atroce segreto. Stipate in uno scatolone in soffitta, conserva un mucchio di mutande. Quando la protagonista lo scopre, la invita ad usarle o, almeno, a regalarle. “Non posso. Hanno il buco!” rivela la zia. Riuscirà la nostra protagonista a capire il motivo che aveva spinto la zia a sottrarre un mucchio di inutili mutande americane dalla fabbrica in cui aveva lavorato da giovane?

MIO CUGINO ODIA I CUCUZZIELLI, MA VA PAZZO PER LE ZUCCHINE
Trama: Un giorno che gli zii della protagonista avevano da fare, accompagnano il cuginetto  a casa sua, affinché vi trascorra la giornata e si trattenga anche a pranzo. La mamma della protagonista  prepara, per secondo, la frittata di zucchine. “Peppi’, a zia, ti piacciono le zucchine?” E il cuginetto Peppino, dopo averle assaggiate, proclama che adora le zucchine. Rientrato a casa, gli zii della protagonista chiedono al cuginetto Peppino cosa avesse mangiato e Peppino estaticamente descrive la bontà della frittata di zucchine. Lo zio della protagonista rimane decisamente perplesso. “Peppi’, ma lo sai che cosa sono le zucchine? Le zucchine sono i cucuzzielli! E a te i cucuzzielli non ti sono mai piaciuti!” Sarà compito della protagonista capire gli effetti che questa rivelazione ha avuto sull’alimentazione del cugino Peppino che, a onor di cronaca, da allora non si è mai più trattenuto a pranzo a casa della protagonista, se non accompagnato dai genitori.

Annunci

13 thoughts on “Bestsellers

  1. Secondo me se ti autopubblichi fai anche i soldoni! La storia del fratello che non sa cantare secondo me vince su tutte 😂😂😂 anche se la zia con le mutande col buco potrebbe arraffare molti più consensi!

    • Il fratello (resti tra noi) è sempre stato fonte di grande ispirazione 😂. Tu dici che farebbero successo? Quello della zia potrebbe essere venduto con un paio di mutande in allegato, le stesse della storia. Sarebbe un buon modo per smaltirle, se ancora le conserva 😃

      • Ad averne fratelli così oh, gli devi una percentuale poi! Io sarei prontissima ad accalappiarmi una prima copia firmata da entrambi.
        Comunque se la zia ha ancora quelle mutande direi che l’allegato è d’obbligo!!! 😜

      • Ma anche ad averne di sorelle che ti chiudono fuori al balcone e ti costringono a cantare 😂 Sicuramente, mi toccherebbe spartire gli utili 😊. Qualora la zia non avesse più le mutande, sarebbe molto triste…L’idea dell’allegato era geniale 😁

  2. Dove posso acquistare il volume “MIA ZIA CONTRABBANDAVA MUTANDE COL BUCO”? Se compro la versione cartacea, il buco è compreso o devo comprarlo a parte?

  3. Io voto per “MIA MADRE POTEVA ESSERE LA CANTANTE DEI ROXETTE”. Mi sembra una trama avvincente. 😉

  4. Ma tipo ‘mio fratello rincorre i dinosauri’????
    Comunque su ‘soooooo sellyy vuuuud uaiiiiiit’ mi sono cappottata…. ho letto… non capivo… non sapevo chi erano… poi ho provato a cantare e mi è uscita un’intonatura perfetta! Fortuna che mia sorella vive altrove e che non ho un terrazzo 😎

    • Sì, ma “mio fratello rincorre i dinosauri” non l’ho letto. Ad ogni modo, ho ragione a pensare che i titoli con i parenti tirano davvero un sacco! Ahahah! Ti avrei voluta sentire! Sai, più che il terrazzo, conta l’ubicazione della casa. Se è in centro vanno bene anche le finestre 😂 Ma una sorella che diriga, è necessaria!

      • io l’ho letto ma mi astengo dal commentare o dal recensire.

        Quanto a mia sorella credo si presterebbe volentieri a dirigere mentre canto al freddo, anche se vivo in periferia e in un quartiere tranquillo …

      • Ho dato un’occhiata alla sinossi e non mi ha convinta molto. Allora mi sa che è meglio non dirle nulla 😉!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...