Le coccinelle volano

Nemmeno altro

13 commenti

dsc00510

Tu che di me
non puoi neanche parlare,
perché non c’è pace
per chi non vuol sentire;
io che di te
non posso fare a meno,
perché una vita lunga
senza te è come morire.

Non siamo mai noi stessi,
né me, né te, né altro,
sebbene pure altro
sarebbe stato meglio
del divieto a dare spago
al filo che hai spezzato,
della spinta a dare fiato
alla brezza che ho arrestato.
La polvere si è alzata
ed ha occultato l’illusione.
Concreto resta il battito.
Chi mai lo potrà udire?

Tu che obliteri le scene
ed io continuo a farti icone.
Cera attacco al piedistallo
e tra le dita ho zolfanelli.
Non m’importa di bruciare
o se bruciasse chi ti stringe.
Assicurati il domani,
ché io provvedo al tuo passato.

Il presente è un continente
e si allontana sulle onde,
come amore a lungo andato
che ci sfiora solo a lato.

Annunci

13 thoughts on “Nemmeno altro

  1. Che bellezza queste parole. 😊

  2. anche se sono per una Poesia quasi “ermetica”….mi piacciono questi versi.
    🙂

  3. sei anche una valida poetessa oltre che scrivere benissimo

    • Anni fa, scrivevo per lo più poesie. Poi, sono diventata più “prosaica” e le vene poetiche mi si sono prosciugate. Ma non le ho tagliate e, ogni tanto, qualche verso ancora ne sgorga. Grazie 😊

      • i versi stanno nelle vene di ognuno di noi. Spesso li lasciamo scorrere senza che ce ne accorgiamo

      • Lasciamo scorrere, trascorrere e, a volte, persino decorrere la loro validità. Come acqua, prima fresca, poi tiepida e infine stagnante 😊. Io ho sempre associato la poesia all’ispirazione nuda, spogliata dal lavoro di editing e dall’eccessiva riflessione. Era per me un modo più immediato e spontaneo di scrivere. E a volte avevo davvero la sensazione di limitarmi a tirare fuori un bagaglio di parole, di cui ero stata dotata, inconsapevolmente, fin dalla nascita. Poi quei versi non sono più arrivati con la stessa frequenza di un tempo, ma, quando riappaiono, è sempre, per me, un piacevole ritorno.

      • niente da eccepire. La poesia è un moto istintivo della mente. Quelle che ho scritto, nel passato remoto, sono nate così.

  4. …un piacevole ritorno ed un immenso piacere leggerli..questi versi quasi quasi li copio 😂😂😜

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...