Le coccinelle volano

Il momento dell’impasse

28 commenti

Di ogni storia, c’è un momento in particolare che preferisco e a cui, col senno di poi, la mia memoria torna. Non coincide con l’inizio e neppure con la fine, ma è piantato in un punto qualunque, lì nel mezzo. È quel momento in cui l’entusiasmo impatta col timore, generando un’impasse tra la speranza e la disillusione, la certezza che tutto andrà bene e la paura che tutto sfumerà in un niente, senza che nessuna delle due sensazioni riesca a prendere il sopravvento. Quel momento in cui tutto sembra ancora possibile, ma non al punto da scommetterci come all’inizio e, contemporaneamente, tutto sembra destinato a perdersi, ma senza la sentenza definitiva del finale.

Ieri. Sto rientrando a casa a piedi. Belo Horizonte impazzita di traffico e un tramonto rosa. L’occhio mi cade (in realtà, lo lancio) sullo schermo di una tv  accesa, appesa poco oltre la soglia di un bar. Una decina di uomini occupano i tavolini in ordine sparso. La fascetta in sovrimpressione mi informa che è il settimo minuto del secondo tempo. Il risultato è di uno a uno. Rallento. Penso di scegliere un tavolo, sedermi, ordinare una birra e spiegare, a chi fosse curioso, che sono napoletana e che questa partita è troppo importante. Sto per farlo davvero, ma ci ripenso. Mi mancano dieci minuti per arrivare a casa. Il Napoli dovrebbe segnare almeno tre goal senza prenderne altri. C’è ancora speranza, ma è altrettanto forte il disincanto. Non è ancora finita, ma è comunque appesa a un filo.

Rientro, accendo la tv, il Napoli perde tre a uno. 

Fine della speranza, fine del disincanto. 

Annunci

28 thoughts on “Il momento dell’impasse

  1. che brava scrittrice my friend ❤

  2. Tu sai farmi piacere anche i post calcistici… che è tutto dire!!!

  3. Pensa ai tifosi del psg…😭

    • Che botta 😭! Grazie per avermelo segnalato. Ricordavo l’entusiasmo di Cavani dopo la partita di andata, ma ancora non mi era giunta notizia della partita di stasera. Mi dispiace per i tifosi del PSG, ma il loro destino mi fa digerire ed elaborare i miei 3-1 con molta più serenità.

      • Stavano 3 a 1 a 3 minuti dalla fine…pazzesco! So son fatti fare 3 goal in 7 minuti. Penso che io non avrei retto…

      • Infatti. Stavo appunto leggendo una sintesi della partita. Goal ai minuti 43, 45, 50. Assurdo. Ad essere sinceri, avrei avuto grosse probabilità di infarto anche se fossi stata tifosa del Barça. Ma vuoi mettere poi la soddisfazione. Chapeau per gli spagnoli.

  4. tutto avrei pensato leggendoti….

    • 😊 forse sono stata troppo sentimentale, trattandosi, in fondo, solo di una partita di calcio.

      • ma io intendevo dire che tutto pensavo tranne che tu potessi essere una tifosa…

      • Lo sono 😊! Non in modo esagerato ed esagitato, ma, quando capita, seguo sempre con piacere le vicende del Napoli.

      • che di suo, per quanto io sia guarito dalla malattia del “tifo” oramai da tantissimi anni, è una squadra che mi fa simpatia…

      • Come malattia, anche a me il “tifo” fa paura 😊. (se posso, per quale squadra febbricitavi?). A me piacciono le sane emozioni che lo sport concede, l’allegria e la delusione, l’esaltazione e la tristezza, ma sempre limitate al tempo di una partita.

      • fino a 20 anni fui “intensamente” milanista….poi guarii improvvisamente…ogni tanto il demone mi riassale durante le partite della nazionale….ma per lo più lo tengo a bada.

      • L’importante è non farsi prendere troppo, non attribuire alla fede calcistica una connotazione che si spinga oltre la passione sportiva. Io, ad esempio, sono tifosa del Napoli, ma non per questo provo astio nei riguardi dei tifosi di altre squadre, anzi… Ricordo simpaticamente un collega romanista con il quale ci si scambiava gadgets delle reciproche squadre. Farne drammi, farne motivo di odio, a mio avviso, è patologico.

  5. non ti facevo tifosa e supporte del calcio. Al di là di tutto ha scritto un magnifico post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...