Le coccinelle volano

Prigioniera 

16 commenti

Devo essermi addormentata. Non ricordo come. Ho la sensazione, non la certezza, che capiti spesso. Soprattutto quando comincio a chiedermi se esiste un modo per vivere per sempre. Perché il fatto che tutti prima o poi si muoia non mi è di alcun conforto. Dev’essere per questo che mi addormento. Forse nei sogni una soluzione c’è. Devo solo riuscire a ricordarmela. 

Purtroppo non ricordo mai cosa ho sognato. Ma ho la sensazione che nei sogni esista una soluzione. L’ho già detto? Vorrei trovare una soluzione per vivere in eterno, quella che non incontro quando, da sveglia, cerco nei cassetti, sul fondo degli armadi, e, se sono brava a fuggire di casa, nelle grate dei tombini e nelle crepe dell’asfalto. Perché io sono prigioniera, l’ho detto? C’è un uomo, un vecchio, che mi impedisce di uscire. Mi dice che è per il mio bene, mi chiede di starmene buona. Se sapessi dove tiene quel… Come si chiama? Boh, non mi ricordo, ma so che ha un oggetto con cui parla e da cui escono voci. Lui le blocca con l’orecchio, ma, se gli sto vicino, riesco a sentirle tutte quelle voci. E allora urlo, chiedo aiuto. Lui mi fa segno di stare buona, di calmarmi, ma io urlo forte lo stesso. Comunque, se riuscissi a sapere dove nasconde quel coso potrei usarlo per chiedere a quelle voci come posso vivere in eterno e, se pure loro non hanno una risposta, posso chiedere loro di venirmi a salvare.

Sono prigioniera e voglio scappare. Perché questo vecchio non mi fa uscire? Cosa vuole da me?

A proposito, da quanto sono sveglia? Dov’è? Tutte le volte che apro gli occhi, la prima cosa che vedo è il suo faccione grinzoso. Sento dei rumori in cucina. Faccio per alzarmi, ma inciampo contro il comodino.

– Amore, sei sveglia?

Rumore di passi, mi metto a sedere. Compare sulla porta, sembra ancora più vecchio. 

– Amore, da quanto tempo sei sveglia? 

Lo fisso. Ho sempre la sensazione che mi ricordi qualcuno di cui non mi ricordo. Perché? Perché è così difficile? 

– Amore, cos’hai? Non ti senti bene? Vuoi che ti accompagni in ospedale? 

– Noooo- urlo con tutto il fiato che ho in gola.- Voglio andarmene da questo posto! Lasciami andare!!! Voglio tornare a casa mia!

– Ma questa è casa…

– Nooooo! Smettila con queste bugie! Io voglio tornare da mio marito, voglio tornare da Lorenzo.

– Ma, amore, sono io. Sono io Lorenzo.

– Bugiardo! Tu sei un vecchio viscido e crudele. Lorenzo, no. Il mio Lorenzo è bello.

Si avvicina, mi abbraccia, mi divincolo, lui stringe più forte. Allora affondo la testa nel suo petto e mi tranquillizzo, ma solo per un attimo, un solo istante.

Mi accarezza i capelli, il petto gli si solleva in singhiozzi.

– Sono Lorenzo, amore, e questa è la nostra casa, la casa che abbiamo comprato insieme. Ti ricordi? Un giorno guarirai e ricorderai tutto. Me lo hai promesso. 

– Qual è la soluzione? – Gli chiedo. – Dimmi la soluzione per non morire mai.

Riesco a divincolarmi dal suo abbraccio e lo fisso in fondo agli occhi. Lui continua a singhiozzare. 

Non so quanto tempo trascorriamo così, non me lo ricordo. So solo che, all’improvviso, l’ho guardato e l’ho riconosciuto. Finalmente so chi è, è lui, è il mio Lorenzo. E, stringendolo, riesco a ricordarmi persino che il mio desiderio di non morire mai è legato alla volontà di non lasciarlo mai.

Dovrei tenerlo a mente tutte le volte che sto per addormentarmi. Ma è impossibile. Non riesco a ricordarmi mai niente.

L’ho già detto che sono prigioniera di un vecchio? 

Annunci

16 thoughts on “Prigioniera 

  1. Cerca di sognare che vivi col dentista, vedrai che il vecchio è 100.000 volte meglio 😅 Sul vivere per sempre, ognuno ha una sua speranza che può essere legata alla fede…e se non ce l’hai, mio padre diceva:”Perché dovete piangere quando morirò? Si piange per le disgrazie che capitano solo a te e agli altri no. Se tutti campavano in eterno e solo io morivo allora dovevate piangere. La morte finora è la normalità, e non si piange di normalità” (che filosofo 😊)

  2. Malattia terribile, bellissimo racconto

  3. come incubo non c’è male. Visto che non ricorda i sogni.
    Vivere in eterno? Poi si spaventa se il suo Lorenzo diventa un vecchio gringoso.
    bello, bello

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...