Le coccinelle volano


15 commenti

Come girasoli

img_4394

C’era qualcosa nel loro essere estremamente simili, che li spingeva a cercare di essere diversi. Un’impossibilità di condivisione, comunicazione, derivante dal considerarsi specchio l’uno dell’altro e, per questo, capaci di rivelarsi le reciproche bellezze, ma soprattutto le imperfezioni, quando si sfioravano e le loro anime si fondevano in un unico fragile stelo. E allora si scansavano, si voltavano, da quella parte dove il sole li colpiva con raggi che avrebbero raggelato la loro unità in un’immagine nuova e inedita.

Indipendenti mai, ma non per questo schiavi, si rincorrevano girandosi in tondo.